Newer posts are loading.
You are at the newest post.
Click here to check if anything new just came in.

December 18 2013

21:02

The shortlist #2: guida ai prodotti suggeriti della settimana

Come ogni anno, questa sarà una settimana cruciale. Cruciale perché ci sarà da scegliere i soliti ragali in prossimità del Natale ormai imminente. In genere ho la pessima abitudine di ridurmi all’ultimo momento e alla fine non trovo mai quello che cerco. Quest’anno nella lista dei desideri ho messo un po’ di prodotti che adocchio da tempo che vanno dai soliti gadget tecnologici ai libri. Di seguito vi segnalo alcune idee per la lista dei prodotti suggeriti della settimana.

La videocamera GoPro Hero 3. Registrazione video 1080p Full HD e HD-Ready con stabilizzatore d'immagine e sensore da 12 MP.

La videocamera GoPro Hero 3. Registrazione video 1080p Full HD e HD-Ready con stabilizzatore d’immagine e sensore da 12 MP.

Per gli amanti del video, parto segnalandovi la GoPro Hero 3 Black Edition (385,11 Euro) e la Sony Action Camera (252,45 Euro). Due micro videocamere di qualità adatte soprattutto agli amanti dello sport. La GoPro Hero 3 è un piccolo gioiello per registrare video ad alta qualità in ogni condizione. Ho acquistato un anno fa la generazione precedente di questa videocamera e ho apprezzato moltissimo la sua versatilità e la semplicità d’uso. Se cercate un’alternativa più abbordabile ma sempre di grande qualità, l’Action Camera di Sony è allora la scelta perfetta.

Le cuffie Marshall Major con microfono incorporato.

Le cuffie Marshall Major con microfono incorporato. Sono disponibili anche in colore bianco.

Se siete tra quelli che non possono fare a meno di ascoltare musica, le Cuffie Marshall Major (77,99 Euro) costituiscono una valida alternativa agli auricolari in dotazione alla maggior parte degli smartphone presenti sul mercato. Dal design elegante, sono disponibili in due colori, bianco e nero. Le cuffie incorporano al loro interno un microfono che integra la funzionalità vivavoce grazie alla quale potete utilizzarle anche per rispondere alle chiamate in arrivo.

Se siete spesso in mobilità e armeggiate quotidianamente con l’iPad al posto di un portatile, potrebbe risultarvi molto utile una tastiera per scrivere più comodamente email o testi di una certa lunghezza. La tastiera wirelss di Apple (58,90 Euro) unita al comodo supporto di Trust (18,10 Euro) sono una buona combinazione di praticità. Se preferite invece qualcosa di meno invadente, una tastiera che all’occorrenza potete trasformare in cover è la scelta perfetta. Tra le più interessanti in circolazione c’è l’Ultrathin Keyboard di Logitech, compatibile anche col nuovo iPad Air.

Lo smartwatch Samsung Galaxy Gear con  processore Exynos da 800 MHz, schermo da 2,5 pollici amoled, fotocamera integrata e sistema operativo Android.

Lo smartwatch Samsung Galaxy Gear con processore Exynos da 800 MHz, schermo da 2,5 pollici amoled, fotocamera integrata e sistema operativo Android.

Per chi proprio non può fare a meno di essere connesso e interconneso, il Sony Smartwatch 2 (172,90 Euro) e il Samsung Galaxy Gear (249 Euro) in accoppiata al Galaxy Note 3 (587 Euro), il cui prezzo è stato sensibilmente ridotto rispetto ai 729 euro di un paio di mesi fa, possono essere un regalo niente male.

The Hunger Games di Suzanne Collins (11,05 Euro) e la sua trasposizione cinematografica con Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson sono l’accoppiata perfetta gli amanti del genere. Se volete proprio strafare, c’è anche il seguito del primo volume della serie: The Hunger Games: la ragazza di fuoco - che da poco è anche uscito al cinema – e The Hunger Games: il canto della rivolta. Se vi piacciono le storie più toste invece, vi suggerisco di leggere James Frey, in assoluto uno dei miei autori preferiti. Non fatevi mancare il bellissimo Buongiorno Los Angeles (14,11 Euro) e il crudo In un milione di piccoli pezzi (8,50 Euro). Per gli amanti dei romanzi noir, segnalo sempre con piacere l’irraggiungibile James Ellroy di American Tabloid (8,93 Euro) e Sei pezzi da Mille (9,35 Euro).

Call of Duty: Ghosts

Call of Duty: Ghosts

Tornando a qualcosa più affine alla tecnologia, nonostante le nuove generazioni di PlayStation 4 (399 Euro) e Xbox One (499 Euro) siano ormai arrivate sul mercato, i loro rispettivi predecessori, con un parco giochi fornitissimo, risultano campioni di vendita per queste festività natalizie. Sarà per il prezzo molto conveniente ma l’Xbox 360 (179 Euro con 25 GB di HD + Fifa 14) e la PlayStation 3 (147 Euro con 12 GB di HD) fanno ancora la loro gran figura. Se non siete tra i maniaci dei gadget dell’ultim’ora e volete solo divertirvi, con i titoli a disposizione, queste consolle vi terranno incollati allo schermo per ore. Tra i titoli imperdibili delle passate stagioni e tra quelli più recenti non potete perdervi:

Grand Theft Auto V  (59,30 Euro per Xbox 360 e PlayStation 3)
Call Of Duty: Ghosts (40,80 Euro per Xbox 360 e PlayStation 3)
FIFA 14 (39,90 Euro per Xbox 360 e PlayStation 3)
L’ultimo Tomb Raider (19,90 Euro per Xbox 360 e PlayStation 3)
Il bellissimo e lunghissimo Fallout 3 (12,00 Euro per Xbox 360 e 29,69 Euro per PlayStation 3) e il suo seguito Fallout New Vegas (19,90 Euro per Xbox 360)
Halo 4 - per inciso un vero capolavoro di giocabilità - (30 Euro in esclusiva per Xbox)
L’intera serie di Gears of War, probabilmente una delle più riuscite saghe videoludiche degli ultimi anni insieme a quella di Halo in esclusiva per Xbox: Gears of Waar 1 (19,90 Euro), Gears of War 2 (22,25 Euro), Gears of War 3 (20,20 Euro), Judgment (34,14 Euro)

 

December 05 2013

20:16

The shortlist #1: guida ai prodotti suggeriti della settimana

C’è la crisi e magari questo Natale sarà un po’ fiacco. Però non è detto che non si possano fare buoni affari e togliersi qualche piacevole sfizio. Le vendite di Natale dicono che saranno trainate dai prodotti d’elettronica. Dalle consolle ai gingilli di Apple. L’immancabile tablet pare sia una delle richieste più ricorrenti nelle letterine indirizzate a Babbo Natale. Se non volete svenarvi con l’iPad potete ripiegare su prodotti meno di grido ma ugualmente interessanti.

Il nuovo Kindle Fire XHD di Amazon con schermo da 7 pollici. Parte da 229 euro.

Il nuovo Kindle Fire XHD di Amazon con schermo da 7 pollici. Parte da 229 euro.

Il Kindle Fire HD di Amazon potete portarvelo a casa con 99 euro. Fino a qualche giorno fa ne costava 199. È vero che la versione in offerta non è l’ultima arrivata, ma per fascia di prezzo, qualità e prestazioni è un piccolo gioiellino. Se volete rovinarvi potete sempre scegliere il Kindle Fire HDX di ultima generazione che a 229 euro rimane comunque un ottimo affare. Se puntate invece a un tablet con Android, tenete d’occhio il nuovo Nexus 7 di Google.

Se invece avete bisogno di rinnovare lo smartphone un Samsung Galaxy S4 a 466 euro o Galaxy Note 3 a 577 euro (fino a qualche giorno fa ne costava oltre 700) possono essere valide scelte da prendere in considerazione.

Nell’ambito delle fotocamere digitali, la Galaxy Camera di Samsung (350 euro) che monta Android come sistema operativo è un acquisto interessante. Molto comodo risulta l’utilizzo dell’ampio touch screen posteriore e di tutti i vantaggi del sistema operativo di Google.

Samsung Galaxy Camera con sensore da 17 Megapixel e sistema operativo Android.

Samsung Galaxy Camera con sensore da 17 Megapixel e sistema operativo Android.

Connessa potete alla rete, potete utilizzarla con tutte le vostre applicazioni preferite e condividere le foto direttamente su Instagram, Facebook, Google+ e i vari servizi online. Se invece vi interessa qualcosa di più professionale, potete buttarvi su una reflex semi professionale come la Canon 70D che funge sia da fotocamera che videocamera. Il corpo costa 989 euro, mentre tra gli obiettivi, il consiglio è di dare uno sguardo all’ottimo Sigma 30mm con apertura 1.4.

Per registrare i video può tornarvi utile il microfono direzionale Sennheiser MKE 400. Offre una buona qualità dell’audio ed è compatibile con tutte le reflex in circolazione.

Il corpo della reflex Canon 70D e il microfono direzionale Sennheiser MKE 400.

Il corpo della reflex Canon 70D e il microfono direzionale Sennheiser MKE 400.

Se siete fanatici dell’audio, per l’ascolto della vostra musica preferita in mobilità date un’occhiata al diffusore SoundLink Mini della Bose. Si collega a qualsiasi dispositivo tramite Bluetooth e offre un’esperienza d’ascolto di grande qualità a 199 euro. Se siete stufi dei soliti fastidiosi auricolari, una buona alternativa sono le cuffie Beats by dre MIXR a 178 euro. Hanno un buon isolamento acustico, sono comode e di ottima qualità.

Ryse: Son of Rome, l'atteso titolo per Xbox One e Dishonored, gioco dell'anno 2012.

Ryse: Son of Rome, l’atteso titolo per Xbox One e Dishonored, gioco dell’anno 2012.

Per i maniaci dei videogiochi l’uscita della nuova Playstation 4 (399 euro) e dell’Xbox One (499 euro) ha di buono che se avete la precedente generazione di consolle, potete trovare giochi recenti a prezzi irresistibili. Se ve li siete persi la scorsa stagione, correte a giocare a Dead Space 3 (20,70 euro Xbox 360, Playstation 3), Borderlands 2 (19,90 Xbox 360, Playstation 3) e Dishonored (39,90 euro Xbox 360, 29,90 euro Playstation 3). Se siete tra i fortunati possessori della nuova consolle di Microsoft non potete farvi mancare sotto l’albero l’attesissimo Ryse: Son of Rome, gameplay in terza persona ambientato nell’antica Roma, molto spettacolare e godibile.

Il Lego Millennium Falcon di Star Wars.

Il Lego Millennium Falcon di Star Wars.

Infine, solo per veri intenditori, una chicca che ha sempre il suo fascino, sia per i bambini che per i più adulti cresciuti negli anni ottanta e novanta con la mania dei LEGO. Il Millennium Falcon della collezione LEGO Star Wars (125 euro). Una vera chicca per tutti gli amanti del genere.

December 03 2013

11:32

Gramophone per iPhone e iPad: un amplificatore vintage che funziona senza corrente elettrica

Si chiama Gramophone. E’ una base di legno su cui è inserito un corno di metallo. Sfrutta il principio del fonografo introdotto da Thomas Edison nel 1877. E’ sufficiente inserire il vostro iPhone nella base di legno e sarà possibile ascoltare il suono amplificato di circa 3/4 volte. Funziona così com’è, senza elettricita. In pratica ve lo potete portare dovunque vogliate senza bisogno di dover ricaricare pile o inserire la presa in una spina della corrente. Parte dai 199 dollari per la versione iPhone per salire a 299 per la versione per iPad. Per gli amanti del vintage, assolutamente da tenere in bella mostra su qualche mensola dello studio. Potete acquistarlo sul sito di RH Hardware.

Gramophone per iPad.

Gramophone per iPad.

November 02 2013

11:36

Il nuovo Nexus 7: recensione e impressioni d’uso

Quando a settembre dello scorso anno ho acquistato la prima generazione del Nexus 7, l’impressione immediata è stata quella di avere tra le mani un ottimo prodotto. Un buon compromesso tra prezzo contenuto, prestazioni elevate, un design piacevole e tanto altro ancora.

Display full HD da 7 pollici con una densità di 2.3 milioni di pixel in soli 290 grammi.
E’ bastato giocherellarci un po’ e, neanche dieci minuti dopo che l’avevo tirato fuori dalla scatola, ha cominciato a mostrare i primi segni di una realizzazione poco attenta che della prima impressione ha lasciato ben poco. Lo schermo sul lato sinistro risultava staccato dalla scocca di plastica. L’effetto era quello di un fastidioso su e giù ogni volta che pigiavo con un dito sulla sua superficie. La ricarica della batteria spesso non funzionava. A un certo punto il dispositivo ha smesso di accendersi. L’assistenza Asus è stata un incubo. Da settembre sono riuscito a risolvere la questione a gennaio. E’ andato avanti con numerosi difetti fino agli inizi di giugno. Poi ha smesso di accendersi ed è diventato una specie di reliquia che tengo nel cassetto della scrivania. Un vero peccato. Perché la prima versione del Nexus 7, al netto di questi spiacevoli, tanti, troppi problemi, era il miglior tablet Android in circolazione.

 Il confronto: iPad mini, <a href=

nuovo Nexus 7

e prima versione del Nexus 7. Rispetto alla prima versione, il nuovo Nexus 7 è più sottile e lo schermo estremamente più nitido.” width=”540″ height=”305″ class=”size-full wp-image-12117″ /> Il confronto: iPad mini, nuovo Nexus 7 e prima versione del Nexus 7. Rispetto alla prima versione, il nuovo Nexus 7 è più sottile e lo schermo estremamente più nitido.

Quando poche settimane fa ho avuto la fortuna di avere in anteprima la nuova versione del Nexus 7 ero un po’ scettico. E invece, dopo giorni intensi di utilizzo, ogni dubbio si è del tutto dileguato. La sensazione che Google e Asus abbiano fatto un enorme passo avanti rispetto alla generazione precedente è palpabile in ogni aspetto.

Il tablet è sottilissimo e ultraleggero, pesa appena 290 grammi contro i 331 di un iPad Mini. Il design è molto curato, molto più elegante di quello dei più diffusi tablet Samsung dal cuore Android. L’impugnatura con una mano risulta solida e pratica. Basta poi accenderlo per accorgersi che lo schermo full HD da 7 pollici è senza dubbio uno dei maggiori punti di forza di questo Nexus. Brillante, dai colori molto profondi, ben bilanciati e dalla nitidezza che non ha nulla da invidiare al display retina dell’iPad. La densità dei pixel rende il testo, anche quando i caratteri sono di dimensione molto piccola, perfettamente leggibile senza sfocature o sbavature attorno ai bordi delle lettere.

Se siete amanti dei libri, anche per la sua forma allungata, è il dispositivo più adatto per godervi una piacevole lettura. Vale però sempre la solita raccomandazione che affligge tutti i dispositivi in circolazione che hanno uno schermo lucido: se siete all’esterno, con molta luce, anziché lo schermo, l’unica cosa che riuscirete a vedere sarà la vostra faccia riflessa sopra.

Le prestazioni sono eccellenti. Il processore quad-core Qualcomm Snapdragon e i 2 GB di RAM lavorano che è una meraviglia. Le interazioni sono fluide, la latenza impercettibile. La durata nominale della batteria è sulle 11,5 ore. Utilizzandolo di continuo con una connessione wi-fi attiva ho notato non supera le sette. Con i giochi, specialmente quelli che richiedono risorse alla scheda grafica, la durata si riduce all’incirca sulle quattro ore.

La fotocamera posteriore da 5 megapixel non convince. Costituisce sicuramente un elemento da migliorare. Le foto risultano spesso sovraesposte o con troppo rumore di fondo.

La fotocamera posteriore da 5 megapixel non convince. Costituisce sicuramente un elemento da migliorare. Le foto risultano spesso sovraesposte o con troppo rumore di fondo.

Il nuovo Nexus 7 è stato dotato di una fotocamera posteriore da 5 megapixel che non era invece presente nella prima generazione. La qualità delle foto non è niente di che. I colori appaiono poco saturi, le foto sovraesposte in condizioni di luce normali, e con troppo rumore di fondo negli ambienti interni con luce ridotta.

La versione solo Wi-Fi con 16 GB di memoria costa 229 euro che salgono a 269 se acquistate il modello con 32 GB. Il modello con connessione mobile 4G/LTE costa invece 349 euro.

In definitiva questo Nexus 7 è uno dei migliori tablet Android presenti sul mercato. Pratico, bello da vedere e piacevole da utilizzare. Un compromesso eccellente tra prezzo, qualità dei materiali costruttivi e prestazioni. L’integrazione coi servizi Google è eccellente. Paragonato all’iPad mini risulta un prodotto di tutto rispetto che vale la pena provare e valutare attentamente come alternativa ad Apple. Come voto, un 9 pieno.

October 30 2013

13:15

Google presenta la seconda generazione dei Glass

Google ha pubblicato due nuove foto della prossima generazione dei Google Glass che dovrebbero arrivare sul mercato consumer entro la fine del 2014 anche se non è stata ancora ufficializzata alcuna data. La nuova versione ha un ingresso per gli auricolari anziché un altoparlante ed è stata progettata per essere utilizzata anche indossando gli occhiali da vista.

Recentemente Google ha anche annunciato di voler espandere il programma Glass Explorer consentendo agli utenti che hanno già potuto testare la prima versione del dispositivo (circa 10.000 in tutto il mondo) di poter invitare fino a tre amici a entrare a fare parte del programma. Il costo per il dispositivo si aggira intorno ai 1.500 dollari.

October 22 2013

16:03

Microsoft lavora a un prototipo alternativo ai Google Glass

Secondo il Wall Street Journal, Microsoft starebbe lavorando a un prototipo di occhiali simili ai Glass di Google. A rivelarlo è una fonte anonima, interna alla società, che avrebbe una certa familiarità col progetto. L’iniziativa evidenzia il progressivo e controverso sforzo di Microsoft nell’evolversi da un’azienda che produce essenzialmente software a una che produce anche dispositivi hardware.

Dopo l’acquisto di Nokia per 7 miliardi di dollari e il lancio della seconda generazione di Surface, i gadget indossabili rappresentano la prossima frontiera di Microsoft. Secondo una recente ricerca di ABI Research le vendite dei cosiddetti wearable devices rappresenteranno una fetta di mercato appetitosa nell’ambito dei gadget tecnologici che raggiungerà le 485 milioni di unità entro il 2018.

Mentre sale l’attesa per i Google Glass che dovrebbero arrivare per la seconda metà del 2014, sempre secondo la fonte, non è detto che gli occhiali di Microsoft raggiungano la produzione di massa.

July 21 2013

13:32

Microsoft Surface Pro recensione e impressioni d’uso

surface
SURFACE PRO
Molto più di un tablet

A maggio dello scorso anno, quando è stato presentato Surface, forse non avevamo ancora ben chiaro cosa fosse. Né noi potenziali clienti, né Microsoft stessa. Non chiamatelo tablet. Perché Surface si avvicina solo un po’ alla tipica idea dei tablet Android o dell’iPad. Surface Pro è un laptop a tutti gli effetti che unisce alla potenza e all’estrema portatilità del prodotto, l’interazione con l’ambiente operativo tramite touch screen.

surface-7
WINDOWS 8
Surface Pro esegue sia le app sul Windows Store che le classiche applicazioni desktop progettate per Windows 7

Processore Intel Core i5 di terza generazione con Intel HD Graphics 4000 e 4 GB di RAM

Dopo averlo utilizzato, ogni volta che torno al mio MacBook Pro ho la continua tentazione di toccare lo schermo per interagire con le funzionalità di alcuni programmi o per sfogliare le pagine Web. Da questo punto di vista, va riconosciuto a Microsoft uno sforzo importante nel tentativo di convergere il vecchio paradigma di interazione con mouse e tastiera e quello touch. Il risultato forse non è sempre entusiasmante, soprattutto quando si passa dall’interfaccia a piastrelle Modern UI di Windows 8 Pro a quella classica desktop, ma con buona probabilità diverrà uno standard nei prossimi anni in tutti i moderni sistemi operativi che verranno. Facendo due conti, l’ho quasi sempre usato più come “laptop” con tastiera che come tablet.

surface-2
CORPO
Dimensioni
27,5 x 17,3 x 1,3 cm
Peso 907 gr
Telaio VaporMg Color titanio scuro
Materiali costruttivi di livello. Schermo widescreen HD 16:9. Doppia fotocamera.

I materiali costruttivi sono di livello. Il telaio in VaporMG di color titanio scuro è resistente e dona al corpo un design elegante. Si può tenere comodamente tra le mani anche se, a causa dei suoi 907 grammi (quasi 3 volte un iPad) dopo un po’ le braccia accusano il fastidio del peso. Lo schermo widescreen da 16:9 con tecnologia ClearType full HD è nitido e offre colori brillanti e ben bilanciati. Per quanto riguarda le porte, Surface è dotato di una porta USB, uno slot per schede microSD e un’uscita video HD. Le due fotocamere, anteriore e posteriore, hanno una risoluzione HD da 702p. Diciamo pure che le foto non sono il punto di forza di questo device ma immagino che chi lo acquisti non lo prenda principalmente per questo genere di funzione.

surface-7
WINDOWS 8
Surface Pro esegue sia le app sul Windows Store che le classiche applicazioni desktop progettate per Windows 7

Processore Intel Core i5 di terza generazione con Intel HD Graphics 4000 e 4 GB di RAM

Le prestazioni di Surface Pro sono eccellenti. La risposta del sistema operativo al touch è immediata. Potete lavorarci come su un classico portatile e spassarvela con giochi molto divertenti come Halo Spartan Assault che, soprattutto per gli amanti della serie per Xbox, vi terranno inchiodati davanti allo schermo per ore. Word, Excel, PowerPoint, Outlook e OneNote sono un punto di forza non da poco. Vi permettono di sfruttare tutto il potenziale di Surface per creare e modificare documenti anche molto complessi. L’applicazione di Outlook 2013, nella sua essenzialità, è semplicemente fantastica per gestire e tenere ordinata la casella email.

surface-8
INPUT PENNA
Un vero quaderno digitale per scrivere come su carta i vostri appunti.

Una menzione speciale la merita la penna in dotazione. Rappresenta quanto di meglio esista nel mercato per scrivere su un dispositivo elettronico. E’ quasi come scrivere su carta. La penna in dotazione del Surface Pro, unita alla versatilità di OneNote, vi permette di utilizzare Surface come un blocco appunti a tutti gli effetti. La risposta alla scrittura è immediata e realistica. Il risultato a schermo è pressoché identico a quello che si avrebbe disegnando su un pezzo di carta con una penna. Potete utilizzare un classico righello per disegnare schemi e figure geometriche con precisione senza lasciare segni sul documento.

surface-3
CORPO
Il corpo del Surface Pro con il supporto posteriore per utilizzarlo come un laptop.
surface-5
CORPO
Dettaglio del connettore d’alimentazione

L’interfaccia desktop è quella classica a cui Microsoft ci ha abituati oramai da tempo. Peccato che le descrizioni delle funzioni e il testo in generale risultano davvero troppo piccoli per passare troppe ore davanti allo schermo. Se lo utilizzate in configurazione laptop, con la tastiera e il corpo poggiato sull’apposito sostegno posteriore, a causa dell’angolazione fissa dello schermo che non può essere regolata come nei classici laptop, dovrete spostare la testa di continuo a seconda delle condizioni di luce. Alle volte, soprattuto con una fonte di luce alle vostre spalle, vi costringe a fare contorsioni che rendono questa soluzione non troppo comoda. Magari sarebbe stato meglio consentire al supporto posteriore una regolazione a tre o più livelli, in maniera da regolare l’angolazione dello schermo in casi simili. Un’ultima notazione per la batteria la cui durata in condizioni d’uso “stressanti” non supera le 4 ore.

surface-4
FOTOCAMERA
Dettaglio della LifeCam HD da 720p, anteriore con tecnologia TruColor
Comprarlo oppure no?

La domanda che in tanti mi hanno fatto è se vale la pena comprarlo oppure no. La risposta come al solito non può essere un brutale sì o no. Dipende molto da diversi fattori che bisogna ponderare a seconda delle esigenze dell’utente. Prima di tutto il prezzo. Il corpo del Surface Pro parte da 882 euro contro i 337 euro del fratello più piccolo, il Surface RT. Di sicuro se avete bisogno di qualcosa pratico come un tablet ma con cui poter lavorare ai classici strumenti di Office, allora la versione Pro può essere la scelta giusta. Di sicuro questo Surface non è uno strumento di puro intrattenimento come l’iPad. E se cercate qualcosa di meno impegnativo dal punto di vista delle funzionalità, forse più che la versione Pro, la versione RT è quella che fa al caso vostro.

La versione Pro da 128 GB costa 982 euro. A cui se sommate anche altri 119,99 euro della cover touch che funge da tastiera siete abbondantemente oltre i mille euro. Non sono pochi. Soprattutto considerando che sul mercato ci sono alternative con caratteristiche simili, incluso il touch screen, che potete trovare sui 400 euro. Sicuramente la qualità dei materiali e il cuore di questo Surface piazzano il prodotto a un livello molto superiore rispetto alla concorrenza, il che giustifica in parte il prezzo così elevato. Ma mi rendo conto che in termini assoluti non sono pochissimi.

surface-9
VOTO
7.5

In definitiva Surface Pro è un buon prodotto. Forse per certi aspetti snobbato ingiustamente dal mercato un po’ per la fredda accoglienza generale di Windows 8, un po’ a causa del prezzo, un po’ perché Microsoft ha comunicato questo prodotto confondendo i clienti che non hanno ben capito cosa fosse. Di sicuro rappresenta un buon punto di partenza per lo sviluppo di device simili nel prossimo futuro. Vale senza dubbio la pena provarlo.

June 21 2013

20:06

Nokia Lumia 925 recensione e impressioni d’uso

nokia-1
LUMIA 925
Prestazioni fotografiche eccellenti per un buon Windows Phone

Per dare un giudizio di questo Nokia Lumia 925 devo fare una premessa. È il mio primo Windows Phone dopo anni di iOS e Android. L’effetto a bruciapelo è di quelli che ti lasciano un po’ spiazzato. Spaesato. Come se ti mancasse qualcosa. Nel complesso devo riconoscere che è un buon prodotto. Ma, la considerazione più immediata che ti viene da fare, dopo ore di utilizzo, è che dal punto di vista dell’esperienza d’uso sconta inevitabilmente la mancanza di un ambiente applicativo in grado di reggere il confronto con l’ecosistema di Google e Apple.

nokia-2
FOTOCAMERA
Fotocamera da 4.7 Megapixel
Sensore PureView
Lenti Carl Zeiss Tesser
Apertura f/2.0
Lunghezza focale 26 mm
Flash dual led
Fotocamera PureView con lenti Carl Zeiss per un ottimo risultato in tutte le condizioni di luce

Partiamo dal pezzo forte. La fotocamera da 8.7 megapixel con tecnologia PureView. Il Lumia 925 scatta fotografie qualitativamente superiori alla stragrande maggioranza dei concorrenti presenti sul mercato. A differenza dell’iPhone, dell’HTC One e del Galaxy S4, in condizioni di scarsa luminosità la resa delle foto è straordinaria sia in termini di luminosità che nitidezza dei particolari. Il rumore di fondo è ridotto al minimo e non c’è il rischio di inciampare in qualche scatto sfocato anche in condizioni di buio accentuate. In condizioni di luce più favorevoli le fotografie risultano ben ponderate in termini di colori e di bilanciamento del bianco.

nokia-1
FOTOCAMERA
Scatto a portata di clickSul bordo laterale sinistro il Lumina 925 ha un bottone dedicato esclusivamente allo scatto fotografico come nelle classiche fotocamere.

Il comparto applicativo fotografico con cui Nokia ha equipaggiato la gamma Lumia è apprezzabile anche se in generale presenta diverse funzionalità oramai comuni a quasi tutti gli smartphone di fascia alta come lo scatto panoramico, la possibilità di rimuovere (seppur con una certa approssimazione) elementi indesiderati dalle foto e lo scatto multiplo continuo.

nokia-4
DESIGN
Design compatto e ultraleggero
Altezza: 129 mm
Larghezza: 70,6 mm
Spessore: 8,5 mm
Peso: 139 gr
nokia-5
DESIGN
Il bordo superiore del Lumia 925 con visible l’ingresso audio per le cuffie, l’ingresso USB per la ricarica e il coperchio del vano che contiene la SIM card
Specifiche Hardware Processore Qualcomm Snapdragon S4 dual-core 1.5 GHz
1 GB di RAM e 16 GB di memoria di archiviazione di massa non espandibile
Batteria da 2000 mAh
SIM card di tipo Micro SIM
Design elegante e compatto senza però stupire

Il design del Lumia 925 è piacevole ma non sorprende in modo particolare. Il compromesso tra qualità dei materiali e leggerezza è accettabile. La scocca laterale attorno allo smartphone è in metallo, il retro in plastica. Se siete tentati dall’acquisto, vi consiglio di non prendere quello col pattern posteriore bianco. Si macchia di continuo non appena lo appoggiate su qualsiasi superficie. La guida dove è inserita la SIM sporge dal bordo superiore in modo un po’ grossolano. Se siete reduci da un iPhone avrete la continua tentazione di pigiarci su col dito sperando inutilmente che accada qualcosa. Tutti i classici bottoni fisici del volume e dello spegnimento/accensione sono posizionati sul bordo laterale destro. Ce n’è poi uno ulteriore dedicato esclusivamente allo scatto della fotocamera. Pratico giusto per i fanatici accaniti della fotografia più che per l’utente classico. L’ingresso USB per la ricarica è posizionato sulla parte superiore dello schermo. Non è proprio la collocazione più pratica specialmente quando state sostenendo una conversazione mentre avete il telefono in ricarica. Nel complesso l’aspetto è gradevole, migliore di quello del Galaxy S4, ma di sicuro non all’altezza di un iPhone o di un HTC One.

nokia-7
DESIGN
Materiali di buon livello, scocca laterale in metallo, peso contenuto di soli 139 grammi contro i 112 dell’iPhone 5 e i 145 grammi dell’HTC One.
nokia-6
DESIGN
Spessore a confronto: iPhone 5, HTC One, Nokia Lumia 925
Display AMOLED 4.5″ Pure Motion HD+

Lo schermo da 4.5” è di buona fattura. Di certo però non offre un “plus” significativo rispetto a quello di altri prodotti alternativi. A occhio appare meno luminoso del Retina display dell’iPhone 5 e dello schermo dell’HTC One. Testi e immagini risultano abbastanza nitide. La profondità e il bilanciamento dei colori è molto buono e la gamma non è sovrasatura come nel caso dei Galaxy di Samsung

nokia-8
DISPLAY
Display AMOLED 4.5″ PureMotion HD+
Risoluzione WXGA (1280 x 768)
Pixel density: 334 ppi
Tecnologia super-sensitive touch
Windows Phone, un buon inizio per Microsoft ma ancora non a livello di iOS e Android

Il vero tasto dolente del Lumia 925, inutile girarci intorno, è il sistema operativo. Nonostante c’è da riconoscere a Microsoft un significativo sforzo per rimettersi in carreggiata nel mercato dei sistemi operativi mobili, il risultato non è granché entusiasmante. E questo che pare un problema confinabile esclusivamente a Microsoft ricade invece inevitabilmente sui produttori di smartphone che abbracciano Windows Phone sui loro dispositivi. L’interfaccia a piastrelle è avvilente, basata su combinazioni di colori “pieni” che pare di essere ritornati indietro nel tempo di vent’anni. Va bene lo stile flat ma forse qui abbiamo esagerato fin troppo.

nokia-9
INTERFACCIA
Sistemi operativi a confronto.
Android su HTC One e Windows Phone sul Lumia 925. L’impatto grafico è decisamente a favore dell’interfaccia di Android

Le continue animazioni che caratterizzano le interazioni con il sistema, risultano alla lunga quasi fastidiose. La mancanza di killer application come Instagram costituisce un freno all’acquisto da parte di un pubblico di massa che tende a orientarsi verso alternative oramai consolidate come l’iPhone o i terminali basati su Android. In poche parole, per chi è abituato a utilizzare un iPhone o un qualsiasi dispositivo Android, bisogna ammettere che il salto a Windows Phone non è proprio una passeggiata.

nokia-11
INTERFACCIA
Dettaglio dell’interfaccia Windows Phone dell’app relativa ai contatti.
nokia-12
INTERFACCIA
La rivoluzionaria interfaccia a piastrelle che caratterizza i Windows Phone è sicuramente un carattere distintivo di originalità rispetto alle “classiche” interfacce touch di iOS e Android.
Windows Phone non è la soluzione migliore se siete ascoltatori accaniti di musica dal vostro smartphone

Se siete amanti della musica e utilizzate iTunes o Google Play per sincronizzare i brani tra i diversi dispositivi, abbandonate da subito l’idea di poter fare la stessa cosa su un qualsiasi Windows Phone in quattro e quattr’otto. Sarà una questione d’abitudine, ma se siete quel genere di utenti di smarpthone che non può fare a meno di ascoltare musica con il proprio dispositivo, forse la gamma Windows Phone non fa per voi. Gli auricolari in dotazione del Lumia 925, rigorosamente bianchi in perfetto stile Apple, sono nella media come – in generale – tutti quelli forniti dagli altri produttori di smartphone. Dal punto di vista dell’ergonomia, qualità dell’audio e design, i migliori in assoluto restano quelli targati Apple che si posizionano a tutt’altro livello rispetto agli altri.

nokia-10
AUDIO
Nokia Music e Mix Radio
Supporto DRM PlayReady
Album graphics display in Music player
Audio Streaming
Auricolari Dolby
Equalizzatore grafico
Cloud music playback

Tornando agli aspetti più tecnici, la durata della batteria da 2.000 mAh è apprezzabile. In condizioni d’uso simili la durata è superiore a quella dell’iPhone 5 ma inferiore a quella dell’HTC One e del Galaxy S4.

nokia-13
VOTO
7
Uno smartphone che punta tutto (troppo) sulla fotocamera tralasciando altri aspetti cruciali per un terminale top gamma

Nel complesso il Lumia 925 è un buon terminale che però non riesce a reggere il confronto con altri smartphone presenti sul mercato. L’attenzione di Nokia alla qualità della fotocamera è di sicuro un carattere distintivo importante di tutta la serie Lumia ma non credo sia sufficiente a compensare altre mancanze che emergono inevitabilmente durante l’uso quotidiano dello smartphone. Il Lumia 925 è destinato a un pubblico di nicchia, di affezionati al marchio Nokia e in particolare a Microsoft. Siamo però ancora lontani, lasciatemi passare il termine, dalla “piacevolezza” e immediatezza d’uso di un iPhone o di un qualsiasi terminale Android e visto il prezzo, non proprio bassissimo di 599,90 euro, se siete indirizzati a uno smartphone top gamma, vale forse la pena fare lo sforzo di investire qualche spicciolo in più in un iPhone, un Galaxy S4 o un HTC One.

Older posts are this way If this message doesn't go away, click anywhere on the page to continue loading posts.
Could not load more posts
Maybe Soup is currently being updated? I'll try again automatically in a few seconds...
Just a second, loading more posts...
You've reached the end.
Get rid of the ads (sfw)

Don't be the product, buy the product!

Schweinderl